Perché Tim Cook viene in Italia? E soprattutto perché dobbiamo esserne contenti.

Venerdì 22 Gennaio Tim Cook ha incontrato il Premier Matteo Renzi. A Roma.
Basterebbe già questo per fare notizia. Il CEO di Apple viene in Italia per incontrare il nostro Premier. Ma non basta, egli viene per annunciare l’apertura del primo Centro di Sviluppo App Europeo in Italia.

Ma non a Milano.

E nemmeno a Roma.

A Napoli.

1-kbG1DPf4-M6QOfC-qYqb5Q

Il Sud d’Italia diventa protagonista dei processi di innovazione del Belpaese e dell’Europa tutta. E lo fa con un investimento da parte di Apple nellaformazione specialistica dei nostri connazionali e non solo.

1-xghvuvSzl1Hbeuo_mgZ0aQ

In genere non mi entusiasmo facilmente e, soprattutto, non mi lascio incantare dalla politica. Tuttavia stavolta si sta finalmente scrivendo una pagina diversa.

Le malelingue dicono sia legato ad un concordato fiscale che l’Italia ha concesso ad Apple.

Non lo so, ma non voglio pensare male. No, stavolta non voglio pensare male.

I malpensanti dicono sia per creare manodopera a basso costo.
E` risaputo che gli stipendi in ambito IT in Italia non siano parogonabili a quelli di altre nazioni, considerato che il CCNL di riferimento è quello metalmeccanico.

Non lo so, ma non voglio pensare male. No, stavolta non voglio pensare male (repetita iuvant).

1-Z_XCpE1FedmPgcXEoxIS0A

Mi sarebbe piaciuto che la sede fosse stato l’ex centro Olivetti di Pozzuoli, tuttavia apprendo che sarà l’ex base NATO di Bagnoli, tra l’altro già attenzionata per un progetto di smart city.

Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti.

di Andrea Cannella

Perché Tim Cook viene in Italia? E soprattutto perché dobbiamo esserne contenti.
Tagged on:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *